ApprofondimentiDiritto BancarioFideiussioni bancarie nulle: la parola alle Sezioni Unite

3 Maggio 20210

Rimessa alle sezioni unite la controversa vicenda delle fideiussioni bancarie nulle per violazione della normativa antitrust

Giunge alle Sezioni Unite della Corte Suprema di Cassazione la sempre più attuale questione relativa alle fideiussioni bancarie nulle per violazione della Legge n. 287/1990 (Legge antitrust) all’esito del Provvedimento di Banca d’Italia n. 55/2005.

L’Ordinanza interlocutoria di rimessione n. 11486/2021 della sezione prima civile coglie il segnale del crescente contenzioso proveniente dalle corti di merito, ponendo l’attenzione su aspetti finora trascurati o esaminati dalla giurisprudenza di legittimità ai tempi della celebre sanzione alle compagnie assicurative per il ramo R.C.Auto in termini non più attuali e adeguati.

A parere della sezione rimettente, dunque, è giunto il tempo di rimeditare i principi enunciati dalla precedente giurisprudenza in merito alla nullità dei contratti stipulati conformemente ad intese restrittive della concorrenza e di valutarne la compatibilità con le fideiussioni bancarie prestate in conformità delle condizioni uniformi predisposte dall’ABI dichiarate illegittime da Banca d’Italia con il Provvedimento n. 55/2005.

Questi i quesiti specifici posti all’attenzione delle Sezioni Unite:

a) se la coincidenza totale o parziale con le predette condizioni giustifichi la dichiarazione di nullità delle clausole accettate dal fideiussore o legittimi esclusivamente l’esercizio dell’azione di risarcimento del danno;

b) nel primo caso, quale sia il regime applicabile all’azione di nullità, sotto il profilo della tipologia del vizio e della legittimazione a farlo valere;

c) se sia ammissibile una dichiarazione di nullità parziale della fideiussione;

d) se l’indagine a tal fine richiesta debba avere ad oggetto, oltre alla predetta coincidenza, la potenziale volontà delle parti di prestare ugualmente il proprio consenso al rilascio della garanzia, ovvero l’esclusione di un mutamento dell’assetto d’interessi derivante dal contratto.

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata I campi obbligatori sono contrassegnati con *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

https://www.riccardilex.com/wp-content/uploads/2020/06/logo-riccardi-black_8b33560387d776e8612503216e308f83.png

Follow us:

+39 02 94758450
info@riccardilex.com

• STUDIO LEGALE RICCARDI •
Codice fiscale e Partita IVA: 05532071213 • Polizza RC Professionale AIG Europe S.A. n. ICNF000001.069593
• www.riccardilex.com • info@riccardilex.com • studio@pec.riccardilex.com