ApprofondimentiCrisi D'ImpresaAl creditore istante per la dichiarazione spetta il privilegio per le spese ed i compensi professionali

9 Settembre 20170

In controtendenza con quello che per decenni è stato l’orientamento dei tribunali fallimentari, la Suprema Corte di cassazione Sez. I, Est. Rosa Maria di Virgilio, con decisione del 23.12.2016 n. 26949 ha stabilito che, al creditore istante per la dichiarazione di fallimento va riconosciuto il privilegio di cui agli artt. 2755 e 2770 c.c. nonché 95 c.p.c. (privilegio per spese di giustizia), con riferimento alle spese all’uopo sostenute, atteso il sostanziale parallelismo tra creditore procedente nella procedura esecutiva singolare e creditore istante nella procedura concorsuale. 

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata I campi obbligatori sono contrassegnati con *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

https://www.riccardilex.com/wp-content/uploads/2020/06/logo-riccardi-black_8b33560387d776e8612503216e308f83.png

Follow us:

+39 02 94758450
info@riccardilex.com

• STUDIO LEGALE RICCARDI •
Codice fiscale e Partita IVA: 05532071213 • Polizza RC Professionale AIG Europe S.A. n. ICNF000001.069593
• www.riccardilex.com • info@riccardilex.com • studio@pec.riccardilex.com