Diritto BancarioQuando il contratto di Sale and lease back può integrare il patto commissorio

13 Luglio 20170

La terza sezione civile della Suprema Corte di Cassazione con la recentissima sentenza n.16646/2017 ha stabilito che l’operazione contrattuale di sale and lease back può definirsi fraudolenta nel caso in cui si accerti, con un’indagine che è tipicamente di fatto e sindacabile in sede di legittimità soltanto sotto il profilo della correttezza della motivazione, la compresenza delle seguenti circostanze: (i) la presenza (preesistente o contestuale) di una situazione di credito e debito tra la società finanziaria e l’impresa venditrice utilizzatrice; (ii) una situazione di difficoltà economica del venditore legittimante il sospetto di relativo approfittamento; (iii) la sproporzione tra valore del bene alienato e l’entità del prezzo versato, in altri termini, delle reciproche obbligazioni nascenti dal rapporto.
L’esistenza, invece, di una concreta causa negoziale di scambio (che può riguardare, o meno, tanto il sale and lease back quanto lo stesso leasing finanziario) esclude in radice la configurabilità del patto vietato.

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata I campi obbligatori sono contrassegnati con *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

https://www.riccardilex.com/wp-content/uploads/2020/06/logo-riccardi-black_8b33560387d776e8612503216e308f83.png

Follow us:

+39 02 94758450
info@riccardilex.com

• STUDIO LEGALE RICCARDI •
Codice fiscale e Partita IVA: 05532071213 • Polizza RC Professionale AIG Europe S.A. n. ICNF000001.069593
• www.riccardilex.com • info@riccardilex.com • studio@pec.riccardilex.com