Crisi D'ImpresaConcordato preventivo di gruppo – Inammissibilità

8 Gennaio 20160

Con recentissima pronuncia la Suprema Corte di Cassazione, sez. I 13 ottobre 2015, n. 20559 – Pres. Ceccherini – Est. Loredana Nazzicone, ha precisato che allo stato attuale della legislazione, non può ritenersi ammissibile il concordato di un gruppo di imprese, posto che: (i) la competenza territoriale del tribunale fallimentare stabilita dagli articoli 9, 161 e 195 L.F. ha natura inderogabile; (ii) il concordato deve riguardare individualmente le singole società del gruppo; (iii) il concordato preventivo della società non si estende ai soci illimitatamente responsabili, i quali beneficiano soltanto dell’effetto esdebitatorio, ai sensi dell’articolo 184, comma 2, L.F. unicamente per i debiti sociali, non per quelli personali di ciascuno di loro; (iv) in presenza di un concordato di diverse società legate da rapporti di controllo, anche ove soggette a direzione unitaria, occorre tenere distinte le masse attive e passive, le quali conservano la loro autonomia giuridica, dovendo restare separate le posizioni debitorie e creditorie delle singole società; (v) sul piano procedimentale, le maggioranze per l’approvazione del concordato devono essere calcolate in riferimento alle singole imprese del gruppo.

avv. Alfredo Riccardi

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata I campi obbligatori sono contrassegnati con *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

https://www.riccardilex.com/wp-content/uploads/2020/06/logo-riccardi-black_8b33560387d776e8612503216e308f83.png

Follow us:

+39 02 94758450
info@riccardilex.com

• STUDIO LEGALE RICCARDI •
Codice fiscale e Partita IVA: 05532071213 • Polizza RC Professionale AIG Europe S.A. n. ICNF000001.069593
• www.riccardilex.com • info@riccardilex.com • studio@pec.riccardilex.com