ApprofondimentiCrisi D'ImpresaTermine per la dichiarazione di fallimento dell’imprenditore non iscritto al Registro delle Imprese

31 Marzo 20210

Il termine di un anno dalla cessazione dell’attività per la dichiarazione di fallimento non si applica agli imprenditori non iscritti nel registro delle imprese.

Il termine di un anno dalla cessazione dell’attività, previsto dall’articolo 10 della legge Fallimentare ai fini della dichiarazione di fallimento, decorre, tanto per gli imprenditori individuali, quanto per quelli collettivi, dalla cancellazione dal registro delle imprese.

Detta disposizione, quindi, non può trovare applicazione per quegli imprenditori che neppure siano stati iscritti nel menzionato registro, in quanto, da un lato, si tratta di beneficio riservato soltanto a coloro che abbiano assolto all’adempimento formale dell’iscrizione, e, dall’altro, i creditori e il Pubblico ministero, ai sensi dell’articolo 10, comma 2, della legge Fallimentare, possono dare la prova della data di effettiva cessazione dell’attività d’impresa soltanto nei confronti di soggetti cancellati dal registro delle imprese, d’ufficio o su richiesta, e, quindi, comunque in precedenza necessariamente iscritti.

Cassazione civile sez. I, 12/06/2020, n.11353

View Fullscreen

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata I campi obbligatori sono contrassegnati con *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

https://www.riccardilex.com/wp-content/uploads/2020/06/logo-riccardi-black_8b33560387d776e8612503216e308f83.png

Follow us:

+39 02 94758450
info@riccardilex.com

• STUDIO LEGALE RICCARDI •
Codice fiscale e Partita IVA: 05532071213 • Polizza RC Professionale AIG Europe S.A. n. ICNF000001.069593
• www.riccardilex.com • info@riccardilex.com • studio@pec.riccardilex.com