Diritto BancarioIn assenza di contratto la banca deve restituire tutti gli interessi

16 Giugno 20170

Una recente pronuncia della Cassazione civile afferma che la mancanza di forma scritta per il contratto di apertura del conto corrente comporta la nullità dell’intero rapporto ai sensi dell’art. 117, commi 1 e 3, T.U.B. con conseguenti obblighi restitutori di tutti gli interessi percepiti.

Il recente arresto della Cassazione civile n. 5609/2017 afferma un principio importante e particolarmente vantaggioso per i correntisti: la mancanza di un valido contratto scritto tra le parti comporta la nullità dello stesso con conseguente obbligo restitutorio, a carico della banca, di ogni interesse indebitamente percepito. La sentenza si caratterizza per l’espressa esclusione degli interessi al tasso legale (ex art. 1284 c.c.) o al tasso sostitutivo (ex art. 117 T.U. Bancario), con possibilità recuperatorie per il correntista molto significative

dott. Pietro Potenza

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata I campi obbligatori sono contrassegnati con *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

https://www.riccardilex.com/wp-content/uploads/2020/06/logo-riccardi-black_8b33560387d776e8612503216e308f83.png

Follow us:

+39 02 94758450
info@riccardilex.com

• STUDIO LEGALE RICCARDI •
Codice fiscale e Partita IVA: 05532071213 • Polizza RC Professionale AIG Europe S.A. n. ICNF000001.069593
• www.riccardilex.com • info@riccardilex.com • studio@pec.riccardilex.com